La componente senza ombra di dubbio più importante all’interno dello smartphone e la sua batteria, il pacco energetico infatti indispensabile al funzionamento di tutte le altre componenti che concorrono a comporre il nostro device, il quale senza non sarebbe nient’altro che un costosissimo fermacarte.

Al pari della sua importanza abbiamo però, anche la sua fragilità, la batteria infatti è composta di Celle al litio molto fragili e sensibili a svariati tipi di insulti: chimici, elettrici e fisici, i quali nel tempo possono deteriorare la anche molto rapidamente.

Oltre a questa tipologia di danni però a influire sulla durata di vita della batteria c’è anche il comportamento del proprietario dello smartphone, il quale con le sue azioni può contribuire ad allungarne la durata di vita o al contrario, può contribuire al suo rapido deterioramento.

Avere cura della batteria del proprio smartphone essenziale, dunque bisogna evitare gli errori che spesso però sono molto diffusi all’interno della community.

 

Le pratiche più dannose

Tra le pratiche più dannose diffusa in tutto il mondo, quella maggiormente rappresentata e senza alcun dubbio il caricare lo Smartphone mentre quest’ultimo è acceso, tale abitudine infatti può portare a una forte produzione di calore che risulta molto stressante per le celle al litio tanto da danneggiarle, si tratta tra l’altro è un’abitudine che è può avere effetti ancora più dannosi se abbinata all’uso di una cover, quest’ultima infatti isolando lo Smartphone non permette al calore di dissiparsi come si deve.

Oltre a ciò abbiamo anche l’abitudine di utilizzare solo ed unicamente caricatori rapidi, l’elevato amperaggio e infatti difficile da gestire e può portare a una forte produzione di calore recando gli stessi danni che abbiamo citato sopra.

Un’altra pratica molto diffusa e altrettanto dannosa per la batteria è l’esposizione alle temperature estreme, esporre il proprio smartphone a temperature elevate o eccessivamente basse puoi infatti nel tempo danneggiare le celle al litio che sono molto sensibili a questo tipo di danni.