Si sta per chiudere definitivamente un anno molto complicato in casa WhatsApp. La piattaforma di messaggistica che pure nelle ultime settimane ha garantito una serie di importanti upgrade per tutti gli utenti, mai come in questi ultimi mesi ha sentito la concorrenza di piattaforma alternative per la messaggistica, Telegram in primis.

 

WhatsApp e Telegram: i flussi di utenti tra le due chat

Da qualche mese a questa parte sono sempre di più gli utenti che scelgono di migrare su Telegram. Le ragioni di questo passaggio da una piattaforma ad un’altra sono molteplici. Ad incidere su fenomeno sono certamente gli episodi dei crash, sempre più frequenti per WhatsApp. Gli utenti, ad esempio, ancora non dimenticano l’episodio di inizio Ottobre con il servizio per la messaggistica inaccessibile in tutto il mondo per più di 8 ore.

Un ulteriore manforte per Telegram arriva delle nuove condizioni d’uso imposte dagli sviluppatori di WhatsApp. In un legame sempre più stretto con Facebook, ora gli sviluppatori della chat chiedono agli utenti la condivisione delle informazioni riservate proprio con il social network per garantire una rimodulazione delle pubblicità.

Le nuove condizioni d’uso di WhatsApp ed il relativo obbligo di consenso sono entrate in vigore lo scorso 15 Maggio. Tutti coloro che non hanno accettato queste nuove norme previste da WhatsApp sono stati immediatamente esclusi dalla piattaforma. Per costoro non vi è ora nemmeno la possibilità di accedere all’app.

Dai flussi di queste settimane si evince che gli utenti non più presenti su WhatsApp per via delle nuove norme hanno scelto proprio Telegram come servizio di riferimento per la messaggistica.