Google vacciniSecondo quanto riferito, Google ha riferito ai suoi dipendenti che se non rispettano la politica di vaccinazione contro il Covid-19 promossa dall’azienda, perderanno il proprio posto di lavoro.

Lo staff di Google ha tempo fino al 3 dicembre per dichiarare e caricare la documentazione che dimostra il proprio stato di vaccinazione o per richiedere un’esenzione, secondo la CNBC. Pare che la società contatterà i dipendenti laddove necessario intervenire ed eventualmente procedere con il licenziamento.

I dipendenti che non rispettano queste regole entro il 18 gennaio saranno in “aspettativa amministrativa retribuita” per 30 giorni. In seguito saranno “in aspettativa non retribuita” per un massimo di sei mesi. Infine, saranno licenziati se non c’è alcun cambiamento nemmeno in quel lasso di tempo. “Come abbiamo affermato in precedenza, i nostri requisiti di vaccinazione sono uno dei modi più importanti per proteggere la nostra forza lavoro e mantenere attivi i nostri servizi”, dichiara a The Verge la portavoce di Google Lora Lee Erickson. “Ci impegniamo a fare tutto il possibile per aiutare i nostri dipendenti ed esortarli a vaccinarsi”.

Google: dipendenti licenziati dopo sei mesi di congedo se non si vaccinano

Diverse aziende hanno annunciato i propri piani di vaccinazione, in alcuni casi i dipendenti possono lavorare quasi permanentemente da casa. Google ha dichiarato all’inizio di quest’anno che il suo personale potrebbe fare lo stesso a partire dal 2022. Tuttavia, la campagna vaccinale è fondamentale per l’azienda. Soprattutto perché l’amministrazione del presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha ordinato alle società statunitensi con 100 o più dipendenti di garantire che il personale sia completamente vaccinato entro il 18 gennaio”.

“Chiunque entri in un edificio di Google deve essere completamente vaccinato. O deve avere un alloggio approvato che gli permetta di lavorare da casa”, spiega la società. Come accennato poco fa, i dipendenti posti in congedo personale non retribuito saranno in grado di mantenere i loro benefici per i primi 92 giorni. Se non sono ancora conformi alle regole sui vaccini dopo sei mesi, “il loro impiego con Google terminerà”.