insoliti-SMS-malware-Brata

Gli smartphone al giorno d’oggi si ritrovano a gestire una quantità di dati ogni giornata decisamente importante, essi infatti vista la loro profonda integrazione nel tessuto sociale, devono tirare i conti con tantissime app e far transitare nelle loro memorie byte su byte e salvarne altrettanti.

Tutto ciò nel tempo, porta ad un fisiologico effetto patologico, ovvero un accumulo di dati, alcuni necessari altri meno, che nel tempo vanno a saturare il device rendendolo lento e poco reattivo, l’epilogo normale di tanti smartphone, soprattutto se questi non dispongono di un hardware prestante in grado di tenere testa allo stress.

Alle volte poi, nella miriade di dati e files che transitano nel device, può capitare di beccarsi un bel malware, il quale ovviamente non giova alla salute del device, peggiorandone le prestazioni e mettendo a repentaglio la sicurezza.

Tutto questo contesto può dunque portare in molti a desiderare di rigenerare il proprio dispositivo, se questo è il vostro caso, eccovi un rapida e facile guida.

 

Come ripulire interamente il device

Se dunque desiderate rinvigorire lo smartphone ormai troppo lento innanzitutto spegnetelo e rimuovete SD Card e SIM, dopodiché accendetelo con la combinazione tasti premuta power e volume+, così facendo esso entrerà in recovery menù, all’interno di quest’ultimo, spostandovi con i tasti volume, dovrete selezionare le voci wipe data factory reset e wipe dalvik cache, per poi riavviare il dispositivo.

Terminato il riavvio che come vedrete ci metterà più del solito, noterete che il device è tornato a com’era quando si trovava in confezione, con dunque l’eliminazione completa di tutte le personalizzazioni in esso presenti prima, compresi files dannosi installati e files temporanei.