postepay

Sono molti gli italiani che si affidano alla Postepay in questi giorni caratterizzati dallo shopping natalizio. La carta di credito ricaricabile rappresenta una soluzione vantaggiosa sia per coloro che desiderano effettuare i loro acquisti online sia per coloro che desiderano effettuare gli acquisti nei negozi sul territorio.

La Postepay in questi mesi ha accresciuto molto i suoi strumenti per la sicurezza. I possessori della carta tuttavia devono sempre fare attenzione ai gravi pericoli della rete ed ai tentativi di phishing. 

 

Postepay, anche a Natale il rischio per i risparmi

Ancora in questo mese di Dicembre, i malintenzionati della rete stanno inviando SMS e mail spam agli utenti di WhatsApp. Le comunicazioni che ricevono i lettori hanno sempre oggetti di grande impatto tra la chiusura unilaterale del conto e la fatturazione di spese non reali.

Lo scopo dei malintenzionati che condividono tal genere di messaggi è sempre il medesimo: indirizzare i lettori a cliccare sui link in allegato. Cliccando sui link, infatti, le potenziali vittime potrebbero condividere le informazioni personali in maniera del tutto automatica. In tal senso, l’attenzione ai risparmi deve essere massima. Con la condivisione dei dati home banking, il rischio di perdere i fondi della Postepay potrebbe essere elevatissimo.

Controllare e saper distinguere le comunicazioni reali di Postepay da quelle fasulle è quindi fondamentale. Per quanto concerne le mail, gli utenti possono controllare il dominio della posta elettronica: se questo è speculare a quello Poste Italiane, la mail risulterà attendibile. Per gli SMS, invece, ci si può affidare alle direttive del call center ufficiale di Poste Italiane.