Amazon sta rimuovendo ufficialmente il servizio che prende il nome di Alexa Internet, il suo servizio di monitoraggio – da non confondere con l’assistente vocale Alexa.

Alexa Internet traccia la popolarità dei siti Web monitorandone il traffico mentre gli utenti navigano online. Per analizzare i siti web è necessario un software apposito installato su un numero limitato di browser Web. I dati vengono utilizzati per ottenere informazioni sui siti Web più famosi, sebbene non siano sempre affidabili dato il modo in cui le informazioni vengono raccolte. Tuttavia, è utile per misurare la popolarità dei siti Web, nonostante l’azienda abbia deciso di rimuoverlo una volta per tutte.

Amazon ha deciso di porre fine al servizio di monitoraggio Alexa Internet

Amazon non ha precisato il motivo per cui il servizio non sarà più disponibile. “Dopo vent’anni, abbiamo preso questa decisione di gettare la spugna con Alexa.com a partire dal 1 maggio 2022“. “Grazie per averci reso la risorsa di riferimento per la ricerca di contenuti, l’analisi dei dati, la ricerca di parole chiave e molto altro ancora.” Alexa Internet, tra l’altro, è nato 25 anni fa ma solo in un secondo momento è entrato a far parte del mondo Amazon.

I due nomi – Alexa e Alexa Internet – non sono pensati per essere collegati tra loro, sebbene condividano un’idea di base. Stando a quanto detto da Amazon, il nome Alexa ha così tanto successo poiché il suono della “x” è più facile da riconoscere. Tra l’altro, sia Alexa Internet che l’assistente vocale sono punti di riferimento tra i servizi dell’azienda.