whatsapp

Prima che Facebook diventasse Meta, l’impero dei social media ha dovuto affrontare un contraccolpo diffuso sui cambiamenti politici all’inizio di quest’anno che hanno sollevato preoccupazioni su come il social gestisce i dati degli utenti e la privacy online su WhatsApp. Ma Meta sembra rimediare introducendo funzionalità più incentrate sulla privacy nei mesi successivi. Ora, l’azienda sta espandendo il funzionamento dei messaggi che scompaiono dall’app di messaggistica.

I messaggi che scompaiono sono una delle funzionalità WhatsApp più attese che quest’anno sono diventate ampiamente disponibili per l’app, che ha due miliardi di utenti attivi in ​​tutto il mondo. E Meta lo ha appena reso ancora più facile da usare in un aggiornamento annunciato lunedì.

La società ha confermato in un post sul blog che gli utenti di WhatsApp possono ora rendere i messaggi che scompaiono come impostazione predefinita per tutte le nuove chat in arrivo. Prima di questo aggiornamento, gli utenti dovevano abilitare manualmente la funzione in ogni conversazione.

Nelle immagini di esempio fornite da Meta, sembra che l’app stai per ottenere un nuovo menu dalle impostazioni sulla privacy in cui gli utenti possono accettare di “avviare nuove chat con messaggi che scompaiono”. Quando la nuova funzionalità è abilitata, gli utenti vedranno un promemoria nella parte superiore della finestra di conversazione che dirà loro di aver abilitato il timer predefinito per la scomparsa dei messaggi nelle nuove chat.

Come parte dell’aggiornamento di questa settimana, Meta ha anche aggiunto due nuove durate per la funzione dei messaggi a scomparsa di WhatsApp. In precedenza, gli utenti potevano scegliere di far sparire le chat solo in sette giorni. Ha anche aggiunto le opzioni 24 ore e 90 giorni. Le opzioni non sono ancora così estese come quelle di Signal, in cui gli utenti possono scegliere tra 30 secondi e 4 settimane o aggiungere un tempo personalizzato, ma dovrebbe comunque essere un cambiamento positivo.

Le parole della societa’

Crediamo che i messaggi che scompaiono insieme alla crittografia end-to-end siano due caratteristiche cruciali che definiscono cosa significa essere un servizio di messaggistica privato oggi e ci avvicinano di un passo alla sensazione di una conversazione personale“, ha detto Meta in il post del blog.

La National Society for the Prevention of Cruelty to Children (NSPCC) del Regno Unito ha espresso la sua preoccupazione che la funzione dei messaggi a scomparsa possa essere sfruttata dagli autori di abusi e frodi ha affermato Andy Burrows, capo della politica online per la sicurezza dei bambini del NSPCC (tramite il Guardian).