tim rimborso

Le novità sui servizi sono arrivate anche in TIM. Dopo le indiscrezioni delle precedenti settimane, il provider italiano ha deciso di far seguire i fatti alle parole con l’inizio del processo di dismissione per le reti 3G. A breve le reti internet di vecchia generazione non saranno più disponibili per gli utenti del gestore nazionale.

 

TIM, addio alle vecchie SIM con il 3G

La novità circa l’addio del 3G è già stata comunicata in parte a tutti gli utenti interessati. Gli abbonati che hanno ancora una SIM con capacità minore di 128k, nelle settimane a venire dovranno impegnarsi per una sostituzione della SIM. Il cambio della SIM potrà avvenire direttamente presso uno degli store ufficiali del gestore. Per l’operazione sarà necessaria una spesa dal valore di 15 euro. 

All’atto della sostituzione, i tecnici di TIM garantiranno agli utenti una scheda con capacità superiore a 128k utile per le connessioni 4G e 5G. Il prezzo di 15 euro per la sostituzione della scheda sarà invece riaccreditato dopo qualche settimana ai clienti sotto forma di credito residuo.

La novità in ambito commerciale di TIM riguarda soltanto gli utenti che hanno una SIM inferiore a 128k. In caso di mancato cambio della scheda, infatti, costoro non potranno più beneficiare dei servizi di rete a partire da Aprile 2022. Nessun genere di cambiamento è invece previsto per i clienti che hanno già una SIM uguale o inferiore a 128.

Per gli abbonati che si impegnano a cambiare la SIM è inoltre previsto un extra con consumi illimitati per le telefonate per un mese.