Gli smartphone al giorno d’oggi sono diventati uno strumento a dir poco essenziale nella vita di ognuno di noi, questi ultimi infatti ci consentono di gestire interamente la nostra vita digitale permettendoci di svolgere numerose attività.

Tutto ciò porta un discreto per non dire esagerato quantitativo di dati a transitare nelle memorie dei nostri piccoli device tascabili, un contesto che però nel tempo porta la lenta saturazione dei nostri smartphone i quali col tempo possono accusare evidenti sintomi di rallentamento e perdita di prestazioni.

Si tratta di un risultato patologico figlio di una dinamica fisiologica di qualunque smartphone, la quale però può risultare davvero scomoda è fastidiosa da gestire, se dunque è questo il vostro caso eccovi una breve guida per poter ripulire completamente il vostro device.

 

Come rigenerare il vostro smartphone

Se dunque vi siete resi conto che il vostro cellulare è saturo di dati inutilizzati, ecco come fare per poterli eliminare comodamente in pochi semplici passi.

Innanzitutto procedete spegnendo il device e rimuovendo sim SD card, dopodiché riaccendete lo con la combinazione tasti premuta Power e volume più.

Così facendo accederete al recovery menù, all’interno del quale, spostandomi con i tasti volume, dovrete avviare le procedure chiamate wipe data factory reset e wipe dalvik cache.

Una volta effettuata la procedura, spegnere il device e accendete la virgola così facendo noterete che esso sarà tornato ad uno stato sovrapponibile a quello di quando era all’interno della confezione, constatando dunque la totale eliminazione di tutte le personalizzazioni e i file non necessari che prima invece saturano il dispositivo.