IPTV e sanzioni: 1000 euro di multa a 1800 utenti di Varese, ecco i dettagli

Lo streaming IPTV anche in questa stagione natalizia si conferma uno strumento particolarmente desiderato dagli italiani che vogliono accedere ai contenuti della tv a pagamento, senza per questo pagare un rispettivo abbonamento. Molte persone in Italia, per non attivare piani con DAZN, Sky ed Amazon Prime Video hanno scelto di affidarsi proprio allo streaming illegale.

 

IPTV ed i grandi rischi con DAZN e Sky gratis

Lo streaming illegale garantisce agli utenti un grande risparmio rispetto al pagamento dei costi standard per le tv a pagamento. L’IPTV però rappresenta anche una fonte molto alta di potenziali rischi.

Tutti gli italiani che scelgono di affidarsi alla tecnologia IPTV dello streaming illegale possono incorrere in una sanzione amministrativa, il cui valore sfiora anche i 30mila euro. Per i casi di recidiva, inoltre, non è esclusa nemmeno la reclusione dai sei mesi a tre anni.

Le truffe legate alla stessa tecnologia streaming IPTV rappresentano poi un’altra evenienza da non sottovalutare. Molte persone, intercettate su WhatsApp o su Telegram, si trovano a pagare un abbonamento annuale per la tv streaming illegale senza ricevere alcun genere di servizio in cambio.

Lo streaming illegale IPTV in molte circostanze durante i mesi trascorsi è stato anche associato alla tecnologia dei canali VPN. Di per sé, la tecnologia è legale e rappresenta uno strumento consigliassimo e facile da usare per qualsiasi utente per navigare protetti in rete, e che se usato con i più noti servizi di streaming (Netflix, Amazon Prime Video) da accesso a cataloghi più vasti. NordVPN, la migliore VPN attualmente in rete, offre un ottimo servizio ed è in offerta con un prezzo scontatissimo.