Lo streaming IPTV è sempre fonte di attrazione, soprattutto per gli appassionati di calcio e sport. Con la divisione dei diritti su diverse piattaforme, tra Sky, DAZN ed Amazon Prime Video, sempre più persone scelgono di sottoscrivere un ticket di streaming illegale per concentrare tutti i contenuti a pagamento in un unico pacchetto.

 

IPTV e la tentazione di DAZN gratis: i rischi previsti

La scelta dello streaming illegale può ritenersi strategica sotto il punto di vista economico. Gli utenti che optano per questa via, infatti, si assicurano un risparmio certamente non da poco per quanto concerne i costi mensili. Tuttavia gli utenti devono fare anche attenzione a quelli che sono tutti i rischi associati all’IPTV.

Gli utenti che si affidano a questa tecnologia possono incorrere in una sanzione dal valore di 30mila euro in sede civile. In sede penale, è invece prevista anche la reclusione sino a tre anni.

Attenzione poi anche alle numerose truffe della rete legate proprio all’IPTV. Su Telegram così come su WhatsApp circolano molti messaggi di promozione per abbonamenti allo streaming illegale con costi ridottissimi. Dopo aver ricevuto soldi dai lettori, però, i malintenzionati che si celano dietro queste chat non elargiscono alcun servizio.

La visione IPTV senza un abbonamento regolare è vincolata anche ai canali VPN. Di per sé, la tecnologia è legale e rappresenta uno strumento consigliassimo e facile da usare per qualsiasi utente per navigare protetti in rete, e che se usato con i più noti servizi di streaming (Netflix, Amazon Prime Video) da accesso a cataloghi più vasti. NordVPN, la migliore VPN attualmente in rete, offre un ottimo servizio ed è in offerta con un prezzo scontatissimo.