IPTV e multe: 1000 euro da pagare alla legge per 1800 persone di Varese

Continua ad espandersi l’ondata della pirateria, la quale in Italia ha raggiunto i massimi storici. Secondo alcune stime ufficiali infatti il 58% del fenomeno interesserebbe proprio l’Italia, facendo un parallelo con l’intera Unione Europea, la quale sarebbe relegata al restante 42%. L’IPTV è un mezzo illegale ma molto invitante per tantissime persone, le quali però non sono coscienti del rischio che corrono e dei danni che arrecano ai grandi licenziatari che si occupano di tale ambito. 

L’uso delle VPN ha contribuito alla crescita di questi servizi. Sfruttata in modo legale, una VPN è un servizio consigliatissimo e facile da usare essendo protetti in rete, e che se usato con i più noti servizi di streaming (Netflix, Amazon Prime Video) da accesso a cataloghi più vasti. NordVPN, la migliore VPN attuale, offre un ottimo servizio ed è in offerta con un prezzo scontatissimo.

 

IPTV: la Guardia di Finanza scopre 1800 persone, saranno tutte multate pesantemente

Le operazioni della Guardia di Finanza hanno portato ad una scoperta davvero incredibile: a Varese esisteva un server che gestiva bel 1800 persone a nome di un uomo settantenne del posto. Tutte ora saranno montate con una sanzione minima che partirà da 1000 €, proprio come era stato disposto dalla legge alcuni mesi fa.

Il susseguirsi di azioni di contrasto sempre più frequenti ed efficaci sono il risultato della stretta collaborazione tra industria e forze dell’ordine, a cui vanno i nostri ringraziamenti per l’impegno nella lotta ad un fenomeno criminale che danneggia l’intera industria sportiva, dallo sport amatoriale, agli appassionati, fino ai detentori dei diritti e i broadcaster, distruggendo posti di lavoro e creatività“.