Sebbene il mondo delle GPU e dei chip in generale stia attraversando una delle crisi più nere in termini di forniture e produzione di chips, Nvidia non sembra essere intimorita, anzi, l’azienda californiana non vuole perdere occasione per colpire le competitor a suon di nuovi chip e nuove schede video, ovviamente bersaglio che prende il nome di AMD, da sempre unica degna rivale dell’azienda vestita di verde.

Dopo i rumors in merito l’arrivo di una nuova ammiraglia, sembrano iniziare ad arrivare anche le prime conferme, infatti nel web stanno circolando delle info riguardanti la nuova scheda che sembrano promettere molto bene, troppo bene, vediamo insieme i dettagli.

 

Nuove memorie al top

Stano a quanto emerso nelle ultime ore, la prossima flagship di casa Nvidia porterà con se delle nuove memorie fornite dall’azienda Micron, nel dettaglio delle memorie GDDR6X targate Micron, per la precisione le MT61K512M32KPA-21U capaci di lavorare a 21 Gbps, ossia 1,5 Gbps in più rispetto al modello RTX 3090.

A ciò poi dobbiamo aggiungere il chip grafico NVIDIA Ampere A102 da 10.752 Cuda Core, che accostato alle GDDR6X 21 Gbps e ad un bus di 384 bit che consentirà a questa scheda di offrire una bandwidth complessiva di 1 TB/s, tantissimo.

Un altro dettaglio che però nell’economia della scheda sarà molto importante riguarda le memorie, le quali saranno fornite in moduli da 2Gb e non uno come prima, ciò a parità di memoria consentirà di dimezzare lo spazio richiesto, andando a diminuire l’ingombro, il calore prodotto e i consumi, di certo dei vantaggi non da poco.