tesla

I veicoli plug-in sono di gran moda in Cina, avendo totalizzato 325.000 immatricolazioni a ottobre, con un aumento del 113% anno su anno. Si tratta di una performance particolarmente impressionante se consideriamo che il mercato complessivo è sceso del 5%.

Questo porta il conteggio da inizio anno a oltre 2,3 milioni di unità e, con ulteriori prestazioni record previste per gli ultimi due mesi, dovremmo avere oltre 3 milioni di immatricolazioni entro la fine dell’anno, quasi tre volte tanto quanto il risultato del 2020!

Per quanto riguarda le azioni, con ottobre che ha mostrato un’altra grande performance, i veicoli plug-in hanno raggiunto una quota di mercato del 16% il mese scorso (13% completamente elettrici/BEV). Ciò ha portato la quota del 2021 al 13,7% e considerando che l’ultimo trimestre dell’anno è solitamente il più forte della Cina, ora possiamo tranquillamente presumere che la quota di mercato dei veicoli plug-in del paese finirà al di sopra del 15% quest’anno.

Un’altra misura dell’importanza di questo mercato è il fatto che la Cina da sola ha rappresentato oltre la metà delle registrazioni globali di plugin in ottobre.

Guardando i best seller di ottobre, abbiamo il solito vincitore del Wuling Mini EV in cima, seguito da Tesla e tre BYD.

I modelli più venduti di ottobre

Wuling HongGuang Mini EV

Con 39.128 registrazioni il mese scorso, la minuscola quattro posti ha vinto un altro titolo e ha aggiunto un altro secondo posto nella classifica generale. Con il piccolo Wuling pronto a riprendere la sua scia di record a novembre, è probabile che per il piccolo EV arrivi ad un punteggio di oltre 400.000 entro la fine dell’anno. Con questo tipo di scala, è naturale che la joint venture stia realizzando un profitto sul suo EV stellare.

Inoltre apre la prospettiva di un ulteriore sviluppo del prodotto. Un aggiornamento annunciato (passo leggermente più lungo, batteria da 26 kWh, motore elettrico più potente, funzionalità aggiornate) sta già arrivando per mantenere il modello un passo avanti rispetto alla concorrenza.

BYD Qin Plus PHEV

Il BYD Qin è stato per lungo tempo il modello cinese piu’ venduto, sull’onda del successo di Han, BYD è andato all-in con il suo Qin Plus. Con una batteria da 72 kWh nella versione EV (e una da 18 kWh nella versione PHEV), per soli 185.000 CNY (29.000 euro) nella versione completamente elettrica, il modello di medie dimensioni è molto competitivo.

Entrambe le versioni hanno registrato ancora una volta record in ottobre. La versione PHEV ha raggiunto 17.503 registrazioni, vincendo la medaglia d’argento nella classifica dei plugin di ottobre, mentre la versione BEV ha registrato 8.405 registrazioni, permettendole di entrare per la prima volta nella top 5 in assoluto. Se sommiamo entrambe le versioni, otteniamo 25.908 registrazioni, posizionando il Qin Plus all’ottavo posto nel mercato complessivo.

Tesla Model Y

Tesla ha raggiuntoi il suo primo traguardo in Cina (13.303 immatricolazioni), il che potrebbe significare una delle due cose: o Tesla sta uniformando le consegne di questo modello in Cina, o che il crossover è diretto verso un altro record verso il mese di dicembre! Alcune indiscrezioni dicono che potra’ arrivare sopra le 40.000 unità vendute. Il piccolo Wuling Mini EV ha superato questa barriera a dicembre e anche il BYD Qin Plus si e’ aggirato intorno a quel numero.