kia niro

La Kia Niro di seconda generazione ha fatto il suo debutto mercoledì a Seoul, in Corea del Sud. Come il modello uscente, sarà disponibile nelle versioni ibrida, ibrida plug-in e completamente elettrica.

Il design generale è stato ispirato dal concept Habaniro del 2019 e ha un aspetto più crossover rispetto allla Niro di prima generazione. Ha un nuovo muso, e una rifinitura che copre la larghezza della parte anteriore, i fari sono a LED. L’EV ottiene una griglia leggermente più piccola, una porta di ricarica montata al centro e dettagli unici.

Il rivestimento della carrozzeria nero lucido circonda le ruote anteriori si estende quasi fino alle ruote posteriori e l’intero spesso montante e’ rifinito in nero lucido per conferire all’auto un aspetto bicolore.

I sottili fanali posteriori a LED verticali si estendono fino al tetto, mentre il portellone posteriore è piuttosto inclinato e presenta un grande spoiler. Nel complesso, la nuova Niro ha un bell’aspetto e si adatta bene al linguaggio del design di Kia pur rimanendo molto distintivo.

kia niro dietro

Gli interni ricordano molto il crossover elettrico EV6 e il nuovo Sportage. Il quadro strumenti digitale e lo schermo di infotainment centrale sono combinati in un unico grande display e il cruscotto dalla forma angolare scorre sui pannelli delle portiere.

Ancora poche notizie sul motore

Un cambio elettronico si trova sulla console centrale accanto ad altri controlli e c’è un mix di manopole e pulsanti a sfioramento per i controlli del clima.

All’interno sono utilizzati molti materiali ecologici, come un rivestimento del padiglione realizzato con carta da parati riciclata, sedili con un tessuto realizzato con foglie di eucalipto e vernice senza acqua sui pannelli delle porte.

kia niro interni

Non sono stati forniti dettagli sul motore, ma non saremmo sorpresi se i modelli ibridi e PHEV condividessero le loro configurazioni con Hyundai Tucson e Kia Sportage. Aspettatevi un turbo in linea-4 da 1,6 litri abbinato a un motore elettrico. L’auto dovrebbe avere anche un’autonomia più lunga rispetto alla valutazione del modello attuale. Nei paesi applicabili, Niro PHEV avrà una modalità di guida Greenzone che mette automaticamente l’auto in modalità EV in zone verdi come ospedali, aree residenziali e scuole utilizzando i dati di navigazione, e ricorderà anche i luoghi preferiti del conducente come zone verdi.