Il quarto e attesissimo capitolo di Matrix l’anno prossimo arriverà nelle sale e vedrà ancora una volta come protagonista Keanu Reeves, nelle vesti di Neo ovviamente e all’interno del mondo cibernetico Matrix, in pochi però sanno, che una sliding door del passato avrebbe potuto offrirci un protagonista diverso da quello che tutti siamo abituati a vedere, stiamo parlando di Will Smith, il famosissimo principe di Bel Air avrebbe infatti potuto interpretare Neo, anzi era lui l’eletto delle sorelle Wachowski, scelta virata poi su un emergente Reeves a seguito del rifiuto da parte di Smith non convinto dalla trama, il quale decise di optare per Wild Wild West, film divenuto solo ora un piccolo cult trash ma che all’epoca fu un vero e proprio fiasco al botteghino.

L’aneddoto è importante per tenere a mente come piccole decisioni a tratti scontate possano causare delle reazioni incredibili, infatti all’epoca Reeves non era ancora una superstar, sebbene stesse emergendo grazie a piccoli capolavori come: L’avvocato del Diavolo, Point Break, Bram Stoker’s Dracula, Speed, fama planetaria ottenuta in seguito grazie proprio a Matrix, arrivata insieme anche ad una montagna di soldi ottenuta grazie alla percentuale sugli incassi concordata.

Proprio questo contesto passato e presente hanno portato l’attore a ringraziare pubblicamente il collega per una scelta che, a detta sua, gli ha cambiato la vita.

 

La dichiarazione

La dichiarazione arriva direttamente da un’intervista rilasciata da Esquire, quando il dialogo si intratteneva su temi legati al Marvel Cinematic Universe, eccola qui riportata:

Beh, ha cambiato la mia vita, ed è stata una bellissima esperienza creativa. Interpretare Neo nella trilogia di Matrix, e ora nel quarto episodio, ha avuto per me un impatto enorme sia dal punto di vista personale sia da quello artistico, Perciò… Grazie mille!