AppleAd avanzare ipotesi riguardanti le future mosse di Apple nel campo della realtà virtuale e aumentata è ancora una volta l’analista Ming-Chi Kuo, secondo il quale saranno sufficienti dieci anni per abbandonare definitivamente l’iPhone.

L’esperto afferma che in un decennio Apple sarà in grado di indurre il suo pubblico a dire addio agli iPhone, che saranno sostituiti da visori per la realtà aumentata. 

Kuo: addio agli iPhone, saranno sostituiti dai visori AR di Apple!

 

Entro il prossimo anno Apple potrebbe essere pronta a rilasciare il suo primo visore per la realtà virtuale e aumentata. Il dispositivo è stato al centro dell’attenzione per un lungo periodo e secondo l’analista Kuo è ormai sempre più vicino al lancio ufficiale. Kuo prosegue supponendo che la strategia di Apple prevede la prevalenza dei visori AR e VR sugli iPhone e che questi ultimi potrebbero essere del tutto abbandonanti entro i prossimi dieci anni.

L’analista in passato aveva già anticipato le mosse del colosso di Cupertino ritenendo probabile l’arrivo del primo visore nel 2022 e di un paio di lenti a contatto per la realtà mista entro il 2030/2040.

Il visore per la realtà virtuale e aumentata sarà quindi soltanto il primo di una lunga serie di prodotti che arriveranno nel corso dei prossimi anni. Il dispositivo Apple dovrebbe distinguersi per la sua leggerezza, per la presenza di un display micro-OLED e per la sua autonomia da dispositivi secondari come Mac o iPhone. Ogni utente dovrebbe poter utilizzare un buon numero di app direttamente attraverso il visore AR e VR, senza dover far ricorso a un iPhone.