Il Governo ha recentemente approvato delle nuove norme di restrizione che sostanzialmente introducono un doppio regime, dedicato a coloro che si sono vaccinati o che hanno avuto il coronavirus e coloro che invece che hanno scelto di non immunizzarsi, andando letteralmente ad escludere i NoVax da ogni attività ricreativa.

Le nuove norme entreranno in vigore il 6 Dicembre e resteranno valide per tutto il periodo natalizio fino al 15 Dicembre.

 

Le novità in arrivo

Le novità più importanti riguardano soprattutto i trasporti, ferroviario e pubblico locale, dal momento che a partire dal 6 Dicembre, sarà obbligatorio avere almeno un tampone con esito negativo.

A cambiare sarà anche la regolamentazione delle mascherina, in zona bianca infatti sarà necessaria solo al chiuso, mentre in tutti gli altri colori essa sarà indispensabile sia fuori che al chiuso, oltre al fatto che sarà obbligatorio averne almeno una con se sempre.

Per quanto riguarda il Green Pass invece, avremo uno sdoppiamento, di cui uno sarà considerato “Rafforzato” e l’altro base, quello rafforzato sarà rilasciato ai vaccinati o ai guariti dal covid, esso avrà una durata di nove mesi e non più dodici e consentirà di svolgere tutte le attività che potrebbero anche prevedere un assembramento, come palestre, ingressi al cinema ecc., mentre quello base, sarà consegnato a coloro che effettueranno un tampone, avrà durata di 72 ore per tampone molecolare e di 48 ore per quello antigenico.

A ciò dovremo aggiungere anche l’obbligo vaccinare che, dal 15 Dicembre scatterà per alcune cariche, la terza dose o il richiamo sarà obbligatorio per il personale sanitario e per i lavoratori che accedono alle Rsa.

Obbligo vaccinale per:

  • Personale amministrativo sanitario
  • Docenti e personale amministrativo scolastico
  • Militari
  • Forze di polizia (inclusa la polizia penitenziaria), personale di soccorso pubblico.