oppo oneplus

Il CEO di OnePlus Pete Lau ha annunciato un “nuovo grande traguardo” per l’azienda, incluso un piano per “integrare ulteriormente la nostra organizzazione con Oppo“. Lau ha fatto l’annuncio tramite un post sui forum di OnePlus, dicendo “siamo a un punto di svolta per il futuro di OnePlus, dobbiamo adattarci come squadra e come marchio“.

Sembra una mossa drammatica per OnePlus, la società Lau ha iniziato con Carl Pei dopo aver lasciato apparentemente Oppo nel 2013. OnePlus si è fatta un nome con un marketing ribelle e strategie di vendita al dettaglio online guidate dall’hype, presentandosi come un’alternativa più intelligente ai marchi di smartphone più grandi.

Era chiaro che OnePlus avesse legami con Oppo

Ma è rimasta una società privata con proprietà legata a Oppo e all’oscuro impero di BBK Electronics, ed era chiaro dai telefoni di OnePlus che c’erano ancora legami con Oppo. Componenti come i pannelli di visualizzazione erano spesso apparentemente identici e anche la tecnologia presumibilmente proprietaria come il sistema di ricarica rapida era compatibile con quella di Oppo.

OnePlus e Oppo sono due società completamente indipendenti“, ha detto un rappresentante di OnePlus tre anni fa a titolo di informazione. “R&S, finanza, canali di vendita, operazioni quotidiane operano in modo indipendente. Le due parti condividono alcuni investitori comuni. OnePlus affitta la linea di produzione di Oppo e condivide parte delle risorse della catena di approvvigionamento“.

Lau afferma che OnePlus continuerà a funzionare in modo indipendente, nonostante l’ulteriore integrazione con Oppo. Ma non ha detto esattamente cosa sarebbe integrato e, dati i punti in comune esistenti tra i prodotti dei due marchi, non è ovvio cosa significherà effettivamente questo per i consumatori. La societa’ continuerà a gestire i propri eventi e canali di feedback dei clienti, ad esempio, ma aggiunge che le maggiori risorse di Oppo dovrebbero aiutare OnePlus a essere più efficiente con gli aggiornamenti software.