Gli aumenti di prezzo sulle bollette gas e luce sono senza dubbio la notizia più negativa per gli italiani nel corso di questo autunno. Il rialzo record per i pagamenti delle forniture energetiche ha messo già in difficoltà molti cittadini.

 

Bollette, i bonus per i pagamenti di luce e gas

In base ai nuovi costi per la produzione per l’energia e per le materie prime necessarie, gli aumenti per le bollette di luce e gas prevedono rincari sino al 40% rispetto ai soli costi dell’estate.

Per evitare uno scenario drammatico per le spese quotidiane degli italiani, il Governo ha previsto in questo autunno degli incentivi. L’esecutivo in particolare ha già stanziato un fondo di 3 miliardi di euro. Inoltre, nella legge di Bilancio attualmente in discussione alle Camere, dovrebbero essere stanziati ulteriori 2 miliardi di euro come risorse di sostegno per i cittadini.

Saranno diversi gli intervisti previsti con questo fondo da 5 miliardi di euro. In primo luogo, dovrebbe essere prevista una riduzione delle aliquote IVA per la componente gas. Il tributo dovrebbe essere ribassato dal 10% al 5%. Al tempo stesso, per i cittadini potrebbe prospettarsi una sorta di bonus energia, da richiedere anche in base alla posizione economica del contribuente.

L’obiettivo del Governo con questi incentivi è quello di ribassare per quanto possibile gli aumenti di prezzo sulle bollette di luce e gas, anche per non frenare la ripresa economica di questi mesi successivi alle fasi più delicate della pandemia. Nonostante l’intervento del Governo, le associazioni a sostegno dei consumatori continuano a prevede spese aggiuntive per cittadini e professionisti di almeno 200 euro.