Una delle più grandi sfide della medicina moderna è senza alcun dubbio la lotta contro HIV, il virus più temuto del mondo che è responsabile di AIDS, la sindrome da immunodeficienza acquisita, non a caso il suo acronimo sta per human immunodeficiency virus, ed infatti esso una volta infettata una persona, causa il lento e progressivo decadimento delle sue difese, lasciando il suo organismo scoperto contro le infezioni da agenti esterni o all’attacco da parte di cellule neoplastiche.

La difficoltà nel trattare tale virus è legata alla sua stessa natura, esso infatti una volta infettate le cellule immunitarie, riesce mediante una integrasi, a inserire il proprio genome all’interno di quello cellulare, diventando un provirus invisibile al sistema immunitario.

Molti trattamenti sono attualmente in fase di sperimentazione sia per quanto concerne farmaci che vaccini, attualmente però la terapia si basa esclusivamente sul mantenere la carica virale bassissima, in modo da azzerare la decaduta immunitaria e aumentare la qualità della vita.

 

Una donna argentina è completamente guarita

A quanto pare però, eliminare il virus non è impossibile, questo è quanto emerge dal caso di una donna di Esperanza, Argentina, la quale a seguito di alcune analisi post gravidanza ha mostrato la totale assenza di HIV nel suo organismo.

La donna era affetta da HIV e non aveva mai portato avanti trattamenti, fino a quando però è sopraggiunta una gravidanza, la quale ha obbligato la paziente a intraprendere una terapia per evitare una trasmissione verticale al feto, il quale è nato completamente sano e senza traccia del virus.

Dopo tale evento però la donna è anch’essa risultata completamente libera da HIV, le analisi hanno infatti individuato 7 provirus non funzionanti e completamente inutili alla replicazione di HIV, situazione che ha sorpreso i medici.