whatsapp-facebook-e-instagram-down-di-rete-colpa-di-meta

Che fastidio quando durante la giornata ci capita di non riuscire più a effettuare chiamate. Dopo qualche tentativo, capendo che non possiamo nemmeno riceverle e che anche la navigazione in internet è compromessa, non abbiamo dubbi: si tratta di gravi problemi dell’operatore telefonico. Questi disagi, purtroppo, capitano anche a quelle applicazioni che utilizzano server e lavorano online. Infatti, proprio WhatsApp, Facebook e Instagram in questi giorni si sono spesso trovati in down di rete. Stanno ancora avendo problemi di connessione queste 3 app, sembra proprio per colpa di Meta. Scopriamo insieme cosa sta succedendo.

 

WhatsApp, Facebook e Instagram: ancora down di rete per Meta

Down di rete per WhatsApp, Facebook e Instagram. Dopo il caso di inizio ottobre che ha creato problemi a milioni di utenti, ora a fine novembre si sta ripetendo lo stesso guaio. Le app dell’ex Gruppo Facebook si trovano a dover affrontare un disagio che sta stretto a tutti coloro che usano queste tre applicazioni.

Ma qual è stata la causa scatenante per questi down di rete? Cosa sta creando problemi a WhatsApp, Facebook e Instagram? Pare proprio sia stato il passaggio alla nuova denominazione che vuol dire, molto probabilmente, nuova organizzazione all’interno del team di sviluppo e nuovi server.

Anche se non siamo del tutto certi che Meta, il nuovo nome usato per identificare le tre applicazioni, sia la causa scatenante di questi problemi di rete, siamo sicuri che sarà la nuova denominazione per identificare il gruppo. Le tre app che ne fanno parte sono quindi le stesse: WhatsApp, Facebook e Instagram.

Sembra proprio che il Metaverso di Zuckerberg sia partito con il piede sbagliato e abbia fatto infuriare molti utenti. Speriamo possa tutto tornare alla normalità. WhatsApp  perdendo tanta lentezza nell’inviare messaggi, Instagram che riesca ad aggiornare i suoi feed e, infine, Facebook che la smetta di mostrare sulla pagina il messaggio: “Spiacenti! Si è verificato un errore:(“.