samsung-galaxy-s22-tipster-rivela-specifiche-smartphone-twitter

Il tuo smartphone o laptop emettono segnali radio Bluetooth unici che possono essere identificati e utilizzati per tracciare la posizione del tuo dispositivo. Questo è ciò che afferma un recente studio. La semplice disattivazione del Bluetooth non può sempre impedirlo: alcuni dispositivi, in particolare quelli Apple, potrebbero dover essere completamente spenti al fine di bloccare questa tipologia di tracciamento.

Quando il Bluetooth è attivato, tutti gli smartphone, i laptop e gli smartwatch tradizionali fanno del loro meglio per cercare di mantenerti anonimo attraverso la randomizzazione degli indirizzi di rete e altri mezzi. Purtroppo però c’è abbastanza variazione nei segnali radio fisici inviati da ciascun dispositivo da poter essere utilizzati per identificare in modo univoco i singoli dispositivi, come afferma uno studio dell’Università della California, a San Diego.

Queste applicazioni utilizzano l’anonimato crittografico che limita la capacità di un avversario di utilizzare questi beacon per perseguitare un utente”, afferma lo studio, “tuttavia, gli aggressori possono aggirare queste difese rilevando le uniche imperfezioni del livello fisico nelle trasmissioni di dispositivi specifici“.

Anche quando ci sono centinaia di dispositivi sul campo, è ancora possibile tracciare un dispositivo mobile specifico tramite l’impronta digitale del livello fisico“, osserva lo studio. Inoltre, secondo la ricerca alcuni dispositivi possiedono impronte digitali simili, il che potrebbe portare a errori di identificazione.

Alcuni dispositivi sono più facili da rilevare rispetto ad altri. Sebbene gli iPhone tendano ad avere impronte digitali dall’aspetto simile, sono sostanzialmente “più rumorosi” rispetto ai dispositivi Android, inviando segnali Bluetooth più forti. Ciò li rende rilevabili a distanze maggiori rispetto agli altri sistemi operativi.

I leader dello studio Hadi Givehchian e Nishant Bhaskar hanno dichiarato a The Register che l’attrezzatura necessaria per tracciare questi dispositivi costerebbe circa 200 dollari. Hanno scoperto che la scelta dei singoli dispositivi che utilizzano i segnali Bluetooth nei luoghi pubblici non era così efficiente: erano in grado di identificare i dispositivi solo tra il 40% e il 50% delle volte.

Una volta noto il profilo del segnale Bluetooth di un dispositivo, hanno affermato i ricercatori, sono stati in grado di seguire il dispositivo in giro per la città con un tasso di precisione del 96%. Tuttavia, ci sono limiti a questo metodo, ammette lo studio. Funziona meglio “per dispositivi specifici con impronte digitali estremamente uniche e quando il dispositivo di destinazione ha una temperatura relativamente stabile”. Lo studio chiama questi segnali Bluetooth “beacon”, ma non sono gli stessi dei dispositivi di segnalazione Bluetooth che alcuni negozi e ristoranti posizionano in loco per inviare comunicazioni unidirezionali agli smartphone.

Piuttosto, i “beacon” in questo studio sono comunicazioni bidirezionali tra dispositivi che dovrebbero essere resi anonimi in modo che terze parti non possano dire quali dispositivi stiano inviando i segnali.

 

Cosa puoi fare per impedire il tracciamento Bluetooth

Quanto puoi fare per impedire che il tuo telefono venga rintracciato in questo modo dipende dalla tua piattaforma. Poiché il caso d’uso principale di questa tecnologia sui telefoni Android è per le app di monitoraggio COVID-19, puoi semplicemente disattivare o non installare tali app.

Windows ha una funzione che utilizza Bluetooth Low Energy (BLE) e Wi-Fi per trasmettere informazioni tra dispositivi vicini, anche se sembra essere usato raramente. Per disattivarlo, vai in Impostazioni > Privacy > Altri dispositivi (dovrai scorrere verso il basso la barra di navigazione a sinistra) e disattiva “Comunica con dispositivi non accoppiati”. Sia su Windows che su Android, la disattivazione del Bluetooth in Impostazioni o nelle Impostazioni rapide o nella barra delle applicazioni dovrebbe limitare il “beaconing” Bluetooth.

Non è così per i dispositivi Apple, a quanto pare, inclusi iPhone, Mac o Apple Watch. I segnali Bluetooth vengono utilizzati da Apple per le sue funzionalità Trova il mio e AirDrop, nonché per il suo protocollo Continuity che ti consente di passare senza problemi dal lavoro su un dispositivo Apple a un altro. Alcune di queste funzioni continueranno a funzionare e a inviare segnali anche se disattivi manualmente il Bluetooth.

“Su alcuni dispositivi Apple, disabilitare il Bluetooth nel Centro di controllo (il menu a cui si accede scorrendo verso il basso dalla parte superiore dello schermo) potrebbe non impedirne il beaconing”, hanno detto a The Register i leader dello studio Hadi Givehchian e Nishant Bhaskar. L’unico metodo certo è “spegnere completamente il dispositivo personale”.

L’ultima iterazione di Trova il mio iPhone con iOS 15 può persino individuare alcuni iPhone recenti che sono stati spenti o ripristinati alle impostazioni di fabbrica, purché altri dispositivi Apple siano nelle vicinanze. Apple, al momento, non ha precisato come funziona questa nuova funzionalità o se coinvolge il Bluetooth. È probabile che tu possa essere in grado di disabilitare il “beaconing” del segnale Bluetooth disattivando la funzione “Dov’è” nel tuo account Apple, ma questo comporta la perdita di uno dei vantaggi di possedere un dispositivo Apple.

In conclusione, spegnere il Bluetooth per i dispositivi Android e di altri sistemi operativi (tranne iOS) è una buona pratica per evitare il tracciamento. Ma se si ha un dispositivo Apple, invece, sembrerebbe meglio spegnere l’intero dispositivo. Tra le altre pratiche da adottare per la sicurezza informatica, ricordiamo l’utilizzo di una rete VPN in grado di garantire l’anonimato su Internet e proteggere i tuoi dati personali.