blank

La quantità che di dati che gli smartphone al giorno d’oggi si trovano a dover gestire è a dir poco incredibile, tutto ciò è frutto della loro profonda integrazione a livello sociale, i quali li ha portati nel tempo a gestire quasi interamente la nostra vita digitale, consentendoci di compiere azioni tra le più disparate, dal guardare una banale serie TV fino al gestire il nostro conto corrente.

Tutto ciò porta ad un transito di dati non indifferente nelle memorie dei nostri piccoli tascabili, cosa che nel tempo può provocare un accumulo quasi congestionante per il nostro smartphone portandolo a rallentamenti importanti, quasi letali.

Tale contesto poi, può precipitare se all’interno della memoria si trova a transitare un bel malware, il quale oltre a provocare svariati malfunzionamenti può anche rubare tutti i dati contenuti, portando ad una compromissione decisamente importante della privacy.

 

Come ripulire il vostro smartphone

Se quindi vi doveste rendere conto che è ora di dare una bella pulita al vostro device, eccovi una breve ma efficace guida, la quale va eseguita previa rimozione di SIM e SDcard, dal momento che andrà a eliminare ogni tipo di personalizzazione o eseguibile installato.

La procedura è abbastanza semplice, basterà spegnere il device e riaccenderlo con la combinazione tasti Power e Volume+, così facendo avrete l’accesso al recovery menù, all’interno del quale usando i tasti volume dovrete recarvi presso le sezioni “Wipe data factory reset” e “Wipe dalvik cache”, così facendo, alla successiva accensione, lo smartphone sarà come appena estratto dalla confezione, completamente ripulito.