unicredit

Le truffe via sms o via mail sono ormai una minaccia costante per tutti i possessori di un conto corrente, tanto che ogni banca ha creato una sezione sul proprio sito con consigli su come difendersi dalle frodi online. È il caso, ad esempio, di Unicredit, che in questi giorni si ritrova suo malgrado al centro dell’ennesima truffa di phishing. Cos’è e quali sono i rischi.

Diverse persone stanno ricevendo un’e-mail con il solito link fraudolento. L’oggetto della mail mira a generare panico nel titolare del conto: “Urgente: il tuo token rischia di essere disattivato“. Ovviamente non si tratta di un messaggio inviato da Unicredit, la banca non è in alcun modo responsabile e non è legata all’indirizzo da cui viene inviato il messaggio.

Ecco cosa troviamo scritto nel messaggio di frode

Nel corpo dell’e-mail, il vero messaggio frode:

Caro cliente,
Non è stato possibile confermare l’aggiornamento, riprova.
Il tuo accesso online al tuo conto bancario sarà sospeso se non riceverai la conferma di tutte le informazioni richieste dal nostro dipartimento tecnico di sicurezza.

In caso contrario, il tuo conto corrente Unicredit sarà soggetto alle seguenti restrizioni:
1) Dal 18/07/2021 i tuoi fondi non potranno più essere trasferiti tramite bonifico bancario.
2) Dal 01/08/2021 non avrai più l’autorizzazione per accedere al tuo Home Banking online.

Per consentirci di completare il processo di verifica, controlla questa e-mail per confermare il titolare effettivo e aggiornare il tuo token online.

Una volta fornite queste informazioni, continueremo con la verifica del tuo account corrente.
Puoi contattarci in qualsiasi momento
Cordiali saluti”

Consigli per difendersi dalle truffe

Unicredit, sul sito ufficiale, mette in guardia i propri utenti contro diversi tipi di truffa, una di questa e’ lo smishing.

Esempio (tramite sms): Unicredit invia degli sms che riportano sempre nome e cognome dell’intestatario del conto e della filiale di riferimento. Quando si allegano collegamenti, il collegamento è composto come segue: “https://unicred.it/nomeprodotto”. Negli sms senza link, invece, se c’è un numero di telefono da contattare per avere informazioni, bisogna stare attenti perche’ l’operatore non dovra’ mai chiedere ne password o pin della tessera.