telegram-monetizzazione-post-sponsorizzati

Telegram, a differenza di WhatsApp, finora non ha avuto alcun piano di monetizzazione importante. La piattaforma di messaggistica è stata finanziata personalmente dal suo fondatore Pavel Durov. Una piattaforma di queste dimensioni e forza ovviamente non può essere gestita con i soldi di un individuo. Alla fine dell’anno scorso, Durov aveva parlato dei piani della piattaforma per la generazione di entrate. ‘Se monetizziamo grandi canali pubblici one-to-many tramite la piattaforma pubblicitaria, i proprietari di questi canali riceveranno traffico gratuito in proporzione alle loro dimensioni’, aveva scritto.

E attenendosi a questa idea, Telegram ha ora annunciato che la piattaforma di messaggistica sta lanciando Sponsored Messages, uno strumento che consente a chiunque di promuovere i propri canali e bot. Si dà il caso che sia attualmente in modalità di test e non disponibile per tutti. Una volta che sarà completamente lanciato, dovrebbe aiutare Telegram a coprire i suoi costi di base (come attrezzature e data center).

Telegram ha già rilasciato il nuovo aggiornamento

I messaggi sponsorizzati appariranno solo nei ‘canali’, che sono lo strumento della piattaforma per trasmettere messaggi pubblici a un vasto pubblico. I ‘canali’ sono diversi dai ‘gruppi’ e offrono l’opportunità di raggiungere direttamente le persone, inviando una notifica ai loro telefoni con ogni post. Un ‘canale’ può avere un numero qualsiasi di membri.

I messaggi sponsorizzati su Telegram, ha detto Durov, verranno mostrati solo nei grandi canali pubblici uno-a-molti con oltre 1000 membri. Questi saranno basati esclusivamente sul tema dei canali pubblici in cui vengono mostrati.

‘Se usi Telegram come messenger che abbiamo lanciato nel 2013, non vedrai mai un messaggio sponsorizzato. I messaggi sponsorizzati non possono apparire nell’elenco delle chat, nelle chat private o nei gruppi’, ha affermato Durov.