playstation-5-pirateria-hacker-violano-il-sistema-operativo

Chi lo avrebbe mai detto che dopo quasi un anno dall’uscita della prima PlayStation 5 avremmo dovuto già parlare di pirateria. Infatti in casa Sony è tornato l’incubo del contraffatto a causa di un episodio che aprirà la strada all’installazione di firmware personalizzati, software non ufficiali e videogiochi piratati. In pratica hacker esperti sono riusciti a far breccia nel sistema operativo di PlayStation 5 violandolo.

 

PlayStation 5: è allarme pirateria

Scatta l’allarme pirateria in casa Sony. PlayStation 5, console discussa, perché spesso introvabile, e amata per la sua qualità, è in pericolo. In tempi record hacker esperti, secondo quanto dichiarato con un tweet, sarebbero riusciti a violare il suo sistema operativo. La finestra che ha permesso il loro passaggio al cuore della console è stata una falla nell’ultimo aggiornamento firmware.

Il messaggio non lascia scampo, questi hacker esperti, stando a quanto hanno dichiarato, avrebbero aggirato i sistemi di sicurezza rubando le root key simmetriche di PlayStation 5. Ecco il messaggio integrale che hanno postato esattamente una settimana fa su Twitter:

Traduzione: abbiamo tutte le chiavi di root ps5 (simmetriche). Possono essere tutte ottenute dal software, inclusa la chiave di root per console, se guardi abbastanza bene!“.

Che sia il via a un vero e proprio jailbreak? Per ora le informazioni si fermano a quanto dichiarato dagli hacker nel loro post pubblicato. Nondimeno, se così fosse, non si prevedono giorni felici per Sony che, finora, era riuscita a tener lontana la pirateria dalla sua ultima console.

Non farà bene nemmeno alle sue economie, vista anche la politica al rialzo dei prezzi dei giochi PlayStation 5, sia nella loro versione disco che digitali. Vedremo quindi cosa succederà e quali precauzioni o contrattacchi metterà in campo la multinazionale Giapponese.

Una cosa è certa, Sony non resterà a guardare e starà già studiando un modo per riuscire ad arginare il problema così da rendere vita difficile a questi hacker e a tutti coloro che vogliono cavalcare questa violazione al sistema operativo di PlayStation 5.