spotify-abbonamenti-podcast-arrivando-in-tutto-il-mondo

Spotify era solo un servizio di streaming musicale, ma negli ultimi anni l’azienda ha spostato sempre più la sua attenzione sul mondo dei podcast. Spotify è ora uno dei lettori di podcast più popolari e la società ha acquisito studi e accordi di esclusività, con grande disprezzo delle persone che in precedenza avevano ascoltato quegli spettacoli sulle loro app preferite. Ora un altro grande cambiamento per i podcast su Spotify sta arrivando a livello internazionale.

Spotify ha introdotto gli abbonamenti ai podcast all’inizio di quest’anno, consentendo ai creatori di offrire abbonamenti a pagamento per i loro programmi con bonus extra. Molti podcast utilizzavano già un modello finanziario simile, di solito attraverso un servizio come Patreon o una rete/distributore di podcast più grande, ma integrarlo in Spotify potrebbe significare maggiori entrate per i creatori. Spotify afferma che non subirà tagli alle entrate degli abbonamenti per i primi due anni (presumibilmente per guadagnare quote di mercato), ma a partire dal 2023, la società prevede di addebitare una commissione del 5%.

Spotify introdurrà la novità in 33 paesi

Gli abbonamenti ai podcast erano originariamente disponibili solo negli Stati Uniti, ma ad oggi Spotify li sta implementando in altri 33 paesi. L’elenco completo include Australia, Nuova Zelanda, Hong Kong, Singapore, Belgio, Bulgaria, Cipro, Repubblica Ceca, Danimarca, Estonia, Finlandia, Grecia, Irlanda, Italia, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi, Norvegia, Polonia, Portogallo , Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia, Svizzera e Regno Unito. Spotify afferma che Canada, Germania, Austria e Francia verranno aggiunti all’elenco la prossima settimana.

Nel frattempo, Spotify stesso sta arrivando in altri sei paesi. Le persone in Iraq, Libia, Tagikistan, Venezuela, Repubblica del Congo e Repubblica Democratica del Congo possono ora accedere al servizio e Spotify afferma che ora è disponibile per lo streaming più musica locale di quei paesi.

La continua espansione di Spotify nei podcast lo sta trasformando in un concorrente diretto contro Apple, che consente abbonamenti a pagamento nella sua piattaforma Apple Podcasts.