instagram-reels-alternativa-voce-robotica-tiktok

Il social più famoso in tutto il pianeta è senza alcun dubbio Instagram, la piattaforma powered by Meta infatti vanta una platea di utenti incredibile e continua ogni giorno a conquistarne di nuovi, ciò ovviamente è frutto dell’enorme lavoro fatto per rendere il social gradevole e integrato, fattore che per alcuni lo ha trasformato in una piattaforma lavorativa.

Come parte dell’impegno nel cercare di rendere la propria piattaforma il più funzionale e sicura possibile, Instagram manda avanti una guerra ormai da tempo con i bot, programmi automatizzati e usati per la creazione di account fasulli che spesso hanno lo scopo o di mandare avanti campagna spam oppure di accrescere i followers per poi rivendere l’intero account a terzi.

 

La guerra a colpi di video

Per cercare di arginare dunque il fenomeno dei bot, per alcuni accounts sospetti, Instagram ha iniziato a spedire una notifica di richiesta verifica attraverso un video selfie, al termine del quale nel caso di legittimità si sarebbe potuto continuare a usare l’account, altrimenti, il ban diretto e irremovibile.

Si tratta di una feature molto discussa, che però proprio per evitare problematiche, Instagram ha deciso di dedicare ad un team apposito di verifica senza usare il riconoscimento facciale, come se non bastasse i video vengono eliminati dopo 30 giorni dall’invio.

Si tratta dunque di una misura di sicurezza inserita per aumentare la sicurezza del social e limitare la circolazione di bot che promuovono campagne spam ai danni degli utenti legit, non abbiate paura dunque se dovesse arrivare anche a voi la richiesta.