WhatsApp: il nuovo aggiornamento sulla privacy ha fatto fuggire gli utenti, ma perché?

Un grande pacchetto di novità ha riguardato gli utenti di WhatsApp negli ultimi mesi. Dopo un periodo di relativa tranquillità, gli sviluppatori della principale piattaforma di messaggistica hanno garantito al pubblico una serie di nuovi upgrade. Uno degli upgrade più recenti è ad esempio quello per la condivisione delle foto in unica visualizzazione.

 

WhatsApp, la funzione per la trascrizione degli audio

La maggior parte degli aggiornamenti di WhatsApp riguardano comunque una funzione in particolare, quella delle registrazioni audio. Considerata la popolarità sempre più ampia per le note vocali, il team della chat ha pensato all’introduzione di ulteriori strumenti. Ad esempio, ha ottenuto ampi consensi il tool che assicura agli utenti la riproduzione con velocità accelerata delle registrazioni vocali. 

In questa stagione autunnale una seconda novità potrebbe interessare proprio le note audio. Gli sviluppatori stanno lavorando ad una funzione per garantire la trascrizione testuali delle registrazioni vocali. In pratica, attraverso un simile upgrade, gli utenti avranno modo di “leggere” il contenuto dei file multimediali.

Un simile upgrade sarebbe possibile grazie all’introduzione di un algoritmo avanzato. L’algoritmo avrà il compito di riconoscere le parole delle note vocali e trascriverle in forma testuale. L’aggiornamento allo studio di WhatsApp dovrebbe essere compatibile con tutte le lingue supportate attualmente in chat, tra cui ovviamente l’italiano.

L’iter per il roll out dovrebbe essere speculare a quello per la riproduzione accelerata delle note vocali. In seguito alla conclusione della fase di sperimentazioni sulle versioni beta della chat, la funzione inedita di WhatsApp sarà disponibile sia su iPhone che sui dispositivi Android di ultima generazione.