android-12l-nuovo-sistema-operativo-galaxy-z-fold-3Android 12 è l’aggiornamento più importante mai rilasciato da Google. Tuttavia, quel che per alcuni utenti può sembrare così innovativo per altri è persino qualcosa di già visto. Nel bene e nel male, Samsung ha sempre riempito i suoi dispositivi di funzionalità e molte di queste funzioni adesso sono parte di Android 12.

Schermate a scorrimento

Android 12 ha finalmente aggiunto gli screenshot a scorrimento, qualcosa che praticamente ogni altro OEM ha da anni. Anche se per molti è una vecchia funzionalità, Google è riuscita a farlo meglio di chiunque altro. La funzione è la stessa che troviamo sui dispositivi Samsung, tuttavia è molto più immediata.

Temi dinamici

Una delle caratteristiche distintive di Android 12 è Material You e la sua capacità di captare e combinare i colori dallo sfondo e dalle app per una maggiore personalizzazione del dispositivo. Con Samsung è possibile farlo già dal 2019. Rispetto a Samsung, Google ha reso la funzione altamente personalizzabile manualmente, è possibile occuparsi di ogni dettaglio per creare un tema su misura per il nostro dispositivo.

Finder

S Finder, ora noto come Finder, consente di cercare tra app, impostazioni, contatti e altro direttamente dal cassetto delle app. Google ha aggiunto la stessa funzionalità ad Android 12 e funziona allo stesso modo, con un vantaggio: puoi attivare e disattivare alcune impostazioni, come il Wi-Fi.

Modalità a una mano

Samsung è stata la società che ha dato il via alla tendenza dei telefoni di massa, quindi non sorprende sapere che sia stata proprio Samsung ad introdurre la modalità con una sola mano nel Galaxy Note3 nel 2013. Poiché i telefoni sono diventati ancora più grandi, questa funzione è diventata un must. Purtroppo, la modalità con una sola mano vista in Android 12 non è buona come quella disponibile con la One UI di Samsung. In questo caso è proprio Samsung ad aver fatto un ottimo lavoro, rispetto a Google.

Tasto di accensione

Quando Samsung ha combinato Bixby con il pulsante di accensione della serie Galaxy S20, le persone non erano contente. Tenere premuto il pulsante di accensione per spegnere o riavviare il telefono è sempre stato così fin dalla notte dei tempi. Google ha deciso di seguire l’esempio in Android 12, aggiungendo la possibilità di attivare Google Assistant con una pressione prolungata del pulsante di accensione.

L’unico modo per spegnere o riavviare il telefono con quest’opzione abilitata è quella di abbassare le impostazioni rapide e cercare il pulsante di accensione sullo schermo. Fortunatamente, sia Samsung che Google consentono di disattivarlo.