milan games week 2021

Milan Games Week 2021, il più grande festival italiano dedicato al mondo dei videogiochi, fumetti e cultura pop ha visto la partecipazione di 70000 persone quest’anno, segnando un’importante tappa nel percorso di crescita della manifestazione a livello nazionale, proprio nel periodo che ha visto il ritorno del pubblico in presenza.

L’evento si è tenuto nei padiglioni 8, 12 e 16 del polo fieristico di Rho, che ha consentito una migliore fruibilità dello spazio, dai fan del gaming agli amanti dei comics e dei manga, famiglie comprese.

L’edizione di quest’anno è stata un ritorno alle origini, volto a intrattenere dal vivo un pubblico tradizionalmente molto appassionato. Con l’edizione 2021 abbiamo assistito anche la diretta streaming su YouTube, che ha registrato un totale di ben 30 ore di live, permettendo proprio a tutti di vivere l’atmosfera unica della manifestazione.

 

Importanza al gaming

ll gaming competitivo è stato uno dei grandi protagonisti della Milan Games Week 2021 grazie all’Intel Esportshow, su cui si sono alternati alcuni dei tornei più amati del panorama competitivo italiano come il PG Nationals di Rainbow Six Siege, la Gillette Bomber Cup Edizione Bomber e King dedicata a Fortnite e l’Italian Rocket Championship di Rocket League.

Oltre alle spettacolari arene esport, a coinvolgere ed emozionare il pubblico ci ha pensato il palco centrale con ospiti dal mondo della musica, cosi come le dirette di Radio105 e le esibizioni di Massimo Pericolo, Vegas Jones e il collettivo SEVEN7oo.

Non si può non citare, poi, la presenza di ospiti di rilievo durante tutti i tre giorni di evento, tra i quali spiccano sicuramente il celebre fumettista Sal Velluto, il pro-player Pow3r e Cristina Scabbia, voce dei Lacuna Coil, Favij allo stand Huawei e per finire Giorgio Vanni, che ha infiammato il pubblico cantando alcune delle sigle dei cartoni animati più amate dai fan.

È stata grandissima l’affluenza anche nelle aree tematiche dedicate alle attività di intrattenimento, alle sfilate cosplay, al retrogaming e alla game art, così come allo stand dedicato al 60° anniversario di Diabolik, all’interno del quale era esposto anche il
preziosissimo Numero Uno, eccezionalmente prelevato dal caveau Astorina.

Non sono stati da meno, infine, gli studi di sviluppo indipendenti di videogiochi, protagonisti dell’area Indie Dungeon, realizzata in collaborazione con IIDEA, l’associazione di categoria dei videogiochi in Italia.

I partner che hanno partecipato quest’anno

Anche questa edizione ha visto l’impegno di numerosi partner di prestigio, come YouTube, Exclusive Live Streaming Partner ed eBay, Main Digital Partner di Milan Games Week Cartoomics.

Eancora, Corriere dello Sport-Stadio e Tuttosport, che sono stati per la prima volta i partner editoriali dell’evento. GameStop, invece, ha supportato la manifestazione come Official Partner Retail e Radio 105 ha animato come sempre il palco centrale in qualità di radio ufficiale.

Samsung, infine, è stata Official Partner del Fuori Milan Games Week Cartoomics, ospitando gaming session e meet&greet esclusivi all’interno della Samsung Smart Home.