bonifici-bancari-controllo-fisco

Ci sono novità anche sul fronte del Fisco in queste settimane. L’agenzia delle Entrate sta riprendendo le sue regolari attività dopo lo stop dettato dalla pandemia. Una conseguenza di tale scenario riguarda anche il pagamento delle cartelle esattoriali. Le tasse arretrate verso la Pubblica Amministrazione sono state ufficialmente sbloccate.

 

Fisco, da qui a Natale milioni di cartelle esattoriali agli italiani

La conclusiva proroga relativa allo stop dei pagamenti delle cartelle esattoriali risale allo scorso 31 Agosto. Già a partire dall’inizio del mese di Settembre, l’Agenzia delle Entrate ha fatto partire le prime comunicazioni relative ai cittadini in debito verso la Pubblica Amministrazione.

Lo stop dei pagamenti arretrati nei confronti del Fisco ha rappresentato una delle azioni a sostegno dei cittadini da parte del Governo, data la grave situazione economica legata al Covid. Tale iniziativa ha interessato tanti i cittadini quanto i professionisti con Partite IVA.

A causa della pandemia e del blocco delle cartelle esattoriali, il Fisco ha accumulato ben 50 milioni di cartelle esattoriali da inviare nei prossimi mesi nelle case degli italiani. La platea dei cittadini coinvolti prevede ben 9 milioni di unità.

La buona notizia è che l’invio delle cartelle esattoriali sarà progressivo. Sino al prossimo Natale saranno inviate solo comunicazioni per 4 milioni di cittadini. Le restanti cartelle esattoriali saranno spedite dal Fisco nella prima parte del 2022. Per i cittadini è inoltre prevista un’estensione per il termine dei pagamenti, con un passaggio dai 60 giorni sino a 180 giorni. 

L’invio delle cartelle esattoriali predisporrà una partnership strategica del Fisco con Poste Italiane.