jeff-bezos-immortalità-amazonJeff Bezos ritiene che un giorno le persone nasceranno nelle spazio e ci sarà un vero e proprio turismo, anche dallo spazio verso la Terra. Il fondatore di Amazon e Blue Origin ha predetto che le abitazioni nello spazio saranno in grado di contenere un milione di persone e avranno “fiumi, foreste e fauna selvatica”.

Bezos ha espresso il suo parere sul nostro futuro all’Ignatius Forum di Washington DC. “Nel corso dei secoli, molte persone nasceranno nello spazio, sarà la loro prima casa”. “Nasceranno su queste nuove colonie, vivranno su queste colonie, quindi visiteranno la Terra nel modo in cui noi visiteremmo, ad esempio, il Parco Nazionale di Yellowstone”. Bezos ha dichiarato durante il forum che, a differenza del rivale Elon Musk, crede fortemente nel potere delle colonie per dar inizio alla vita su un altro pianeta.

Bezos pronto ad espandersi con nuove colonie: turismo e bambini nati direttamente nello spazio

Il CEO di SpaceX, invece, ha puntato su Marte da quando ha fondato la sua compagnia spaziale privata nel 2002. L’anno scorso ha proposto di far atterrare i primi esseri umani sul pianeta entro il 2026. I commenti di Bezos sembravano essere una controproposta per Musk. “Anche se dovessi trasformare Marte o fare qualcosa di molto drammatico – che potrebbe essere molto, molto impegnativo, tra l’altro – al massimo si otterrebbe una copia del Pianeta Terra” spiega Bezos. “Le probabilità che siamo l’unica vita intelligente nell’universo mi sembrano incredibilmente piccole.”

I due uomini più ricchi al mondo sono stati spesso messi in discussione per queste teorie sullo spazio e la vita su altri pianeti. Non solo molti ritengono che siano solo progetti utopistici quelli proposti dall’ex CEO di Amazon e il fondatore di Tesla, il vero campanello d’allarme per molti è la concentrazione di così tante energie e risorse per colonizzare lo spazio che potrebbero essere impiegate per migliorare il nostro Pianeta.