Al giorno d’oggi uno degli strumenti divenuti maggiormente essenziali nella vita di ognuno di noi è senza alcun dubbio lo smartphone, il piccolo device infatti ci consente di gestire interamente la nostra vita digitale, permettendoci di fruire di una quantità importante di servizi oltre che di accedere a numerose fonti di intrattenimento.

Tale contesto però, porta spesso il device a contenere dati sia importantissimi nelle memorie, accostati spesso a dati privi di utilità, ciò si può tradurre in due contesti alle volte concomitanti, il trovare il device saturo e congestionati a causa di una quantità di dati decisamente troppo elevata, accostato al rischio di beccarsi un bel malware pronto a rubare quei dati che invece sono decisamente di grossa importanza.

Ciò può far nascere indubbiamente il desiderio di voler un attimo ridare respiro al vostro device, ebbene eccovi una guida semplice ma molto efficace a tal scopo.

 

Recovery menù

Prima di effettuare la procedura sappiate che dovrete rimuovere la SIM e la MicroSD e spegnere il device, così sarete pronti, una volta fatto vi basterà riaccendere lo smartphone con la combinazione tasti Power e volume+, in tal modo accederete al recovery menù, all’interno del quale spostandovi con i tasti volume dovrete selezionare la voce Wipes e poi effettuare “Wipe data factory reset” e “Wipe Dalvik cache”, due azioni che riporteranno il dispositivo ad uno status paragonabile a quello di quando era nella confezione.

Attenzione però, la procedura eliminerà tutto il contenuto delle memorie tranne i files dati, dunque se alcune personalizzazioni vi interessano particolarmente, fatene un backup.