deep-nude-pornografia-app-spogliano-donne-pericolo

Attenzione alle Deep Nude, app che spogliano le donne e trasformando semplici foto pubblicate sui social network in immagini pornografiche. Si tratta di un fenomeno sempre più diffuso che non solo lede la privacy di chi ingenuamente nemmeno sa cosa gli è stato combinato, ma dimostra anche il cattivo gusto di chi le realizza e di chi le scarica. Tra l’altro le Deep Nude, inizialmente, funzionavano solo con foto che raffigurano donne. Ecco tutti i dettagli e perché sono molto pericolose.

 

Deep Nude: al bando le app che spogliano una donna privandola della sua dignità

Non è solo questione di privacy, ma con le Deep Nude si priva una donna della sua dignità. Queste app, utilizzando l’intelligenza artificiale, “spogliando” una donna o una ragazza partendo da una semplice foto postata su un comune social network. L’idea malsana si sta diffondendo sempre di più e potrebbero anche facilmente rivelarsi app pericolose per i bambini le cui foto potrebbero essere utilizzate vilmente a scopi pedo pornografici.

Ecco come spiega le app di Deep Nude l’avvocato Marisa Marraffino esperta di reati informatici e social network:

Si può diventare vittima semplicemente per aver caricato una fotografia sui social network o per aver scambiato video e fotografie con persone conosciute online. Mi è capitato una volta un caso di una vittima che aveva trovato l’autore di un suo fotomontaggio su un gioco online“.

Un altro aspetto importante che evidenza la pericolosità delle app di Deep Nude lo ha segnalato la sociologa Silvia Semezin, ricercatrice impegnata contro il Revenge Porn:

Viene meno anche l’invito a non postare foto compromettenti, perché con questi nuovi strumenti anche scatti innocenti possono diventare dei nudi“.

 

Firmata una proposta di legge per fermare il fenomeno

Purtroppo, anche se sugli store ufficiali quali App Store di Apple e Google Play Store di Android sono state bandite, le app di Deep Nude sono in forte diffusione tramite i Canali Telegram. Inoltre, anche sul web si possono trovare app di questo tipo che vantano la capacità di denudare qualsiasi oggetto o persona.

Comunque la deputata Sabrina De Carlo ha firmato una proposta di legge per combattere ed eliminare il fenomeno delle app di Deep Nude. Questa prevede l’inserimento nel Codice Penale di un articolo che implica una pena con ammenda da 6.000 a 16.000 euro e con reclusione da 2 a 7 anni per chi diffonde foto modificate con queste applicazioni.

 

FONTEDonna Moderna