Gli ultimi mesi sono stati ricchi di grandi novità in casa WhatsApp. Al netto dei vari bug che hanno caratterizzato la piattaforma di messaggistica, gli utenti possono essere soddisfatti dei servizi garantiti proprio in virtù dei nuovi upgrade. Le principali novità di WhatsApp hanno riguardato in maniera principale le note vocali e l’invio delle fotografie in gruppi e conversazioni singole.

 

WhatsApp, ecco il tool per la “lettura” delle registrazioni audio

I tecnici di WhatsApp sono particolarmente impegnati proprio sul fronte delle registrazioni audio. Tenuto conto della popolarità sempre più ampia di tale strumento, gli sviluppatori hanno pensato ad una serie di nuove soluzioni. In estate, ad esempio, gli utenti hanno scoperto per la prima volta il tool che garantisce la riproduzione accelerata delle note audio.

Per l’autunno la soluzione al vaglio degli sviluppatori di WhatsApp è invece quella della trascrizione delle registrazioni vocali. Gli utenti del servizio di messaggistica avranno ora modo di “leggere” il contenuto delle note vocali, grazie ad una trascrizione testuale degli audio.

La trascrizione testuale sarò possibile grazie all’introduzione di un apposito algoritmo, che si impegnerà nel trasformare in parole il contenuto della registrazione inviata ricevuta sia in chat singola che in gruppi. L’algoritmo sarà operativo con le attuali lingue supportate da WhatsApp.

Nel corso di queste settimane, gli sviluppatori stanno ultimando la fase di studio per l’algoritmo, grazie anche alle diverse versioni beta della chat. Come già sperimentato con la riproduzione accelerata delle note vocali, la nuova funzione di WhatsApp sarà presenta sia su iPhone che sui dispositivi Android di ultima generazione.