WhatsApp: l'aggiornamento è mirato alla sicurezza, ecco cosa cambia per tutti

Da alcuni mesi a questa parte la concorrenza rispetto a WhatsApp è divenuta molto più agguerrita. A differenza del recente passato, la piattaforma di messaggistica istantanea non può più vantare un netto primato nel campo delle comunicazioni. Ad insediare il primato di WhatsApp, oltre a Telegram e Signal – storiche rivali – ci sono anche servizi emergenti come ZOOM, Microsoft Teams e Google Meet.

 

WhatsApp, come cambieranno le videochiamate in chat

Con la stagione della pandemia, la crescita di ZOOM, Microsoft Teams e Google Meet è stata a dir poco esponenziale. Queste piattaforme hanno ottenuto grande successo grazie alle loro funzioni per le riunioni a distanza, garantendo agli utenti la possibilità di effettuare attività per lo smart working o anche la didattica online. 

Le riunioni a distanza saranno sempre più importanti nel settore della messaggistica, anche nella società post Covid, a detta degli analisti. Per questa ragione, gli sviluppatori di WhatsApp non vogliono perdere un’importante occasione di sviluppo per il futuro della piattaforma.

A breve, stando alle indiscrezioni, anche WhatsApp dovrebbe dotarsi di una funzione per le riunioni virtuali. Questo tool dovrebbe essere rilasciato per la piattaforma WhatsApp Web. Rispetto alle attuali videochiamate, le riunioni a distanza consentiranno comunicazioni con un numero maggiore di utenti ed anche la condivisione di spazi di lavoro.

Il rilascio di un simile upgrade è visto come un passo strategico da parte degli sviluppatori. Anche attraverso le riunioni online, i tecnici di WhatsApp vogliono sfidare a viso aperto Telegram o Signal ed anche riconquistare la popolarità persa negli ultimi mesi.