Pfizer e vaccini: si parte con la terza dose, ecco chi saranno i primi ad averla

Ulteriore accelerazione sarà prevista per il varo delle terze dosi del vaccino Pfizer a gran parte della popolazione durante il prossimo inverno. La campagna di immunizzazione contro il Covid in Italia può vantare risultati certamente soddisfacenti (oltre l’80% degli aventi diritto ha ricevuto sia la prima che la seconda dose), ma l’incidenza della variante Delta anche in altre nazioni d’Europa sta portando ad un nuovo aumento di prudenza.

 

Pfizer, i tempi per la terza dose a tutta la popolazione

La terza dose di Pfizer già è stata somministrata nel corso di queste settimane ad alcune categorie di italiani. Tra questi figurano coloro che sono più esposti ad un rischio di malattia grave da Covid: cittadini con malattie pregresse, gli anziani ed i residenti nelle RSA.

A breve però la terza dose di Pfizer, o la cosiddetta dose booster, sarà disponibile per tutta la popolazione adulta. L’EMAgià ha alcune settimane ha approvato l’immunizzazione in ulteriore richiamo per tutti gli over 18. Il Ministero della Salute, stando anche all’incidenza dei contagi da qui al futuro prossimo, potrebbe aprire la campagna per tutti i cittadini sin dai primi giorni del prossimo inverno, all’immediata conclusione della vaccinazione di fragili ed anziani. Ulteriori canali di preferenza potrebbe essere garantiti al corpo docente, scolastico ed universitario, ed alle forze dell’ordine di qualsiasi ordine e grado.

Stando agli esperti della comunità scientifica, proteggere i cittadini con terza dose di Pfizer è necessario anche per evitare nuove varianti del Covid che potrebbero essere molto più infettive rispetto alle precedenti.