pfizer

Sta per partire la nuova fase della campagna di immunizzazione contro il Covid, quella delle terze dosi. Tanti italiani saranno chiamati nel corso dei prossimi mesi ad effettuare un nuovo richiamo di protezione con il siero di Pfizer. Allo stato attuale, oltre l’80% della popolazione nazionale ha ricevuto sia la prima dose che il successivo richiamo.

 

Pfizer, i tempi della terza dose in Italia

Le operazioni per le terze dosi sono partite dallo scorso 20 Settembre. Il Ministero della Salute ha previsto un canale prioritario in ta senso per le categorie più fragili, ovvero gli anziani, i residenti delle RSA e tutti coloro che hanno malattie pregresse. La strategia è ancora una volta quella di immunizzare per primi coloro che corrono i rischi maggiori in caso di contagio.

A seguito di queste categorie la priorità dovrebbe essere data al personale scolastico ed universitario ed alle forze dell’ordine. Molte regioni, ad ogni modo, hanno anticipato i tempi ed oltre a vaccinare con terze dosi Pfizer queste categorie hanno aperto anche la campagna per i cittadini tra 70 e 60 anni. 

La strategia del Ministero dalla Salute prevede comunque a breve l’inizio delle operazioni di immunizzazione totale della popolazione con terza dose Pfizer. In tal senso, il periodo buono potrebbe essere Gennaio 2022.

La terza dose di Pfizer stando alle opinioni degli esperti sarebbe fondamentale per contrastare la nuova avanzata in Europa della variante Delta, che si rivela molto più infettiva delle altre varianti. L’evitare una quarta ondata passa anche da un nuovo impegno di tutti i cittadini sul fronte vaccinale.