aumenti
Pare che attualmente sia tempo di aumenti per quanto riguarda alcuni operatori telefonici del nostro Paese. Infatti, pare che già da fine estate siano incominciate delle campagne di messaggi che avevano lo scopo di avvisare diversi rincari sugli abbonamenti. Oltre a questi ultimi, che riguardavano principalmente luce e gas, gli italiani hanno dovuto affrontare anche delle ulteriori spese non proprio piacevoli. Andiamo a scoprire di seguito maggiori dettagli a riguardo.

Operatori telefonici: tantissimi utenti colpiti dai rincari

Come detto poc’anzi, questi rincari stanno diventando sempre più importanti a partire da settembre. Di fatto, quest’ultimo è stato definito come il mese più costoso del 2021 per tutti gli italiani. C’era chi sperava molto che fosse una circostanza isolata, ma rimarrà senz’altro deluso dal fatto che anche novembre è stato un mese duro da questo punto di vista.

Ciò che è davvero negativo è che comunque si tratta di un fenomeno che ha coinvolto fin troppi operatori telefonici, come ad esempio TIM, Vodafone e WINDTRE. Questi ultimi hanno apportato delle piccole modifiche alle tariffe, ma che a lungo termine potrebbero gravare sulle spalle delle persone in maniera piuttosto pesante.

I clienti più colpiti sono quelli che hanno le tariffe all inclusive. Per esempio, Vodafone fa parte di questa categoria. Il gestore inglese ha applicato una rimodulazione di due euro per quanto riguarda le promozioni special come quelle da 30 e 50 GB. Per quanto concerne WINDTRE invece i prezzi pare siano lievitato di uno o due euro. Queste rimodulazioni sono state applicate alle tariffe GO.