xiaomi-redmi-rilasciare-potenti-smartphone-snapdragon-870

L’azienda cinese Xiaomi e il suo marchio Redmi, secondo alcune fonti, stanno preparando nuovi smartphone di fascia media con supporto 5G. Parliamo di dispositivi dotati di processore Snapdragon 870. Il chip denominato combina otto core Kryo 585 con una velocità di clock fino a 3,2 GHz, un acceleratore grafico Adreno 650 e un modem cellulare Snapdragon X55 5G.

È noto che lo smartphone Xiaomi basato sulla piattaforma Snapdragon 870 riceverà un display OLED da 6,7 ​​pollici con bordi curvi. La frequenza di aggiornamento di questo pannello sarà di 120 Hz. L’alimentazione sarà fornita da una batteria ricaricabile da 5.000 mAh con supporto per la ricarica cablata da 67 W e la ricarica wireless da 33 W.

Xiaomi e Redmi: un annuncio potrebbe arrivare nelle prossime settimane

Il dispositivo avrà una fotocamera frontale con un sensore da 20 megapixel. La fotocamera posteriore multi-modulo può includere un sensore principale da 108 o 50 mega pixel. Viene menzionato anche il sistema audio Harmon Kardon. Per quanto riguarda il prossimo smartphone Redmi, esso potrebbe includere uno schermo OLED Samsung da 6,6 pollici. La dotazione includerà anche altoparlanti stereo JBL e una batteria da 5000 mAh. L’annuncio ufficiale di entrambi i nuovi prodotti potrebbe avvenire nelle prossime settimane.

Nel frattempo, Apple è ancora una volta il secondo produttore di smartphone al mondo. La società con sede a Cupertino ha spedito 50,4 milioni di smartphone nel terzo trimestre, secondo IDC. Si tratta di 6,1 milioni in più rispetto a Xiaomi, che in precedenza era al secondo posto. Il primo posto è ancora quello di Samsung, che nel terzo trimestre dell’anno ha spedito 18,6 milioni di smartphone in più rispetto ad Apple.

Gli ultimi dati mostrano che le spedizioni di iPhone sono aumentate del 20,8% anno su anno. Questa cifra rende Apple il produttore di smartphone in più rapida crescita tra i primi cinque. Ad esempio, le spedizioni Samsung sono diminuite del 14,2% e Xiaomi del 4,6% anno su anno. La perdita di posizioni di Samsung e Xiaomi può essere attribuita alla carenza globale di semiconduttori, che ha colpito tutti i settori chiave. Nel mercato globale, le vendite di smartphone sono diminuite del 6,7% rispetto allo scorso anno.