whatsapp down

Nonostante il rallentamento della pandemia negli ultimi mesi, su WhatsApp sono proseguite le opere di proselitismo da parte dei malintenzionati della rete. Attraverso la chat di messaggistica istantanea, molti utenti quotidianamente si trovano dinanzi a fake news e comunicati fasulli inerenti il Covid. Almeno dalla scorsa primavera, inoltre, tante comunicazioni subdole hanno avuto come oggetto la campagna di immunizzazione.

 

WhatsApp, i messaggi sui vaccini ed i loro pericoli

In Italia, la campagna di vaccinazione contro il coronavirus ha avuto e sta avendo ottimi risultati. Oltre l’80% della popolazione ha già completato il ciclo di protezione con prima e seconda dose di vaccino. Al netto dei bambini che non possono ancora vaccinarsi in Europa, persiste tuttavia una percentuale di italiani ancora scettica sul vaccino. I messaggi condivisi su WhatsApp, per queste persone, si confermano un vero e proprio boomerang. 

Sulla piattaforma di messaggistica ancora oggi si leggono notizie finte relative al farmaco di Pfizer. Molti messaggi ad esempio enunciano la scarsa protezione del siero anti Covid con la variante Delta. Ancora in altri contenuti condivisi con gruppi e catene si parla di effetti collaterali gravi dopo la somministrazione.

Tutte le fake news sui vaccini rilanciate da WhatsApp hanno ricevuto nelle settimane precedenti pronta smentita da parte della letteratura scientifica. Su articoli di prestigiose riviste di settore come New England Journal of Medicine Lancet, si è avuto conferma non solo della bontà di Pfizer anche contro la variante Delta, ma anche della totale assenza di effetti collaterali per prima e seconda dose del vaccino.

L’invito che facciamo quindi a tutti gli utenti di WhatsApp è quello di prestare attenzione a ciò che si legge in chat e di cancellare ogni genere di fake news inerente il tema Covid e vaccini.