TIM: addio rete 3G, a breve le SIM da meno di 128k non funzioneranno più

L’approdo dell’ormai affermato 5G sta segnando passo dopo passo la fine della rete di terza generazione. A dimostrare il fatto vi è l’operatore TIM, il quale sta spegnendo la sua rete 3G per dare forza al 4G e soprattutto al 5G. Pertanto, i clienti dotati di SIM minore di 128K dovranno sostituire la loro scheda per poter continuare ad utilizzare la rete. Ecco tutti i dettagli in merito.

I clienti TIM che dovranno effettuare tale cambio SIM, lo potranno fare direttamente nei retail dell’operatore alla modica cifra di 15€. Dopodiché questa verrà rimborsata attraverso credito residuo entro 24 ore dalla sostituzione.

TIM: cosa dice il messaggio per la sostituzione della SIM

L’avviso arriverà a tutti i clienti coinvolti tramite il seguente messaggio:

“Gentile cliente, da aprile 2022, TIM avvierà il progressivo spegnimento della rete mobile 3G, che sarà sostituita dalle tecnologie 4G e 5G. Poiché la tua SIM non supporta le nuove tecnologie, in assenza di rete 3G, non potrai utilizzare i servizi di rete mobile.

Ti invitiamo, quindi, a recarti in un negozio TIM, in tempo utile per effettuare la sostituzione della SIM. Il tuo numero di telefono non cambierà ed il costo di 15E per il cambio SIM ti sarà rimborsato automaticamente entro 24 ore sul tuo credito residuo.”

TIM d’altronde pensa a tutto, e per scusarsi dell’inconveniente attiverà in maniera del tutto automatica una promozione per 1 mese che permetterà a tutti di chiamare illimitatamente verso tutti i numeri nazionali senza costi aggiuntivi. La promozione verrà disattivata in modo automatico al termine del mese.