L’agenzia più autorevole presente nella nostra nazione è a scanso di equivoci Poste Italiane, l’ente vestito di giallo infatti, vanta una platea di clienti a dir poco incredibile, conquistata negli anni grazie ai propri servizi profondamente integrati con l’infrastruttura della nazione e sempre al passo coi tempi con tanto di costi gestione decisamente accattivanti.

Il nome autorevole di Poste però, gode sfortunatamente di popolarità anche nella fetta poco raccomandabile della popolazione, parliamo nel dettaglio dei truffatori, i quali, per attaccare gli utenti e cercare di rubare loro le credenziali e i codici di sicurezza delle carte di credito, sfruttano il buon nome di Poste per spedire mail ed SMS di phishing contro gli utenti.

Generalmente questi messaggi contengono degli avvisi preoccupanti che portano chi legge a cadere in errore, invitandolo a consegnare inavvertitamente i propri dati sensibili.

 

SMS di phishing

Come potete ben leggere l’SMS di phishing che sta circolando molto in Italia ribadisce il concetto, esso avvisa di un’anomali sul conto BancoPosta da dover verificare presso un apposito link inserito in basso.

Ebbene quel link rimanda ad una falsa area di accesso di Poste che ricalca fedelmente quella originale, nel tentativo di portarvi inavvertitamente a scrivere i dati importanti, azione che consente al creatore della pagina di copiare tutto in un attimo per poi usare le info carpite contro di voi.

Inutile stare a dire di non dare retta a questo tipo di SMS, abbiate occhio scettico e diffidate, dal momento che tale tipologia di messaggi è nella maggioranza dei casi una truffa.