stranger-things

Gli utenti che sono iscritti alla piattaforma Netflix non hanno di certo problemi per quanto riguarda le serie TV o i film che possono guardare. Infatti, uno degli esempi più recenti che possiamo fornirvi è senza ombra di dubbio Squid Games, la nuova serie TV del momento che è riuscita in pochissimo ad attirare l’attenzione di tutto il mondo. Chiaramente però Netflix ci tiene a ricordare a tutti che c’è comunque una produzione originale che nel corso del 2022 è pronta a bucare lo schermo: Stranger Things.

Nonostante tutti sappiano che ci sono state delle difficoltà non di poco conto per quanto riguarda la produzione della quarta stagione dello show scritto dai fratelli Duffer, le dichiarazioni di molti ci hanno fatto intendere che si tratta della migliore stagione mai prodotta in assoluto. Uno degli attori di punta che si è lasciato ad un numero di dichiarazioni più elevato è sicuramente David Harbour, ossia l’attore che interpreta lo sceriffo Hopper. Scopriamo di seguito maggiori dettagli a riguardo.

Stranger Things 4: lo sceriffo Hopper non avrà vita semplice

Tutti sanno che lo sceriffo Hopper non è morto, ma il percorso che divide lui dal suo ritorno ad Hawkins è ugualmente molto complicato. Il suddetto è stato infatti rapito dai russi durante la terza stagione e il suo ritorno ad Hawkins sarà seriamente difficoltoso. Inoltre, l’attore ha rilasciato anche delle dichiarazioni molto importanti che hanno suscitato un grandissimo interesse in tantissimi appassionati dello show ambientato negli anni ottanta.

A quanto pare, uno dei retroscena di cui l’attore ha parlato è che lo show si andrà a snodare su diversi archi temporali e che il tutto farà riferimento a nuovi film come La grande fuga e Alien 3. Inoltre, per concludere Harbour ha anche confermato che lo sceriffo Hopper farà ogni cosa pur di tornare a casa, ma sarà difficile.