Con l’arrivo dei nuovi MacBook Pro da 14 e 16 pollici, Apple sta proseguendo con il rinnovamento di tutta la sua gamma Mac e con il progressivo passaggio ai suoi processori.

In queste ore infatti, anche l’iMac da 21,5 pollici basato su Intel, che era rimasto disponibile come configurazione di fascia bassa, è stato definitivamente tolto da listino. Scopriamo insieme tutti i dettagli.

 

Apple: iMac Pro con M1 Pro e Max in arrivo nel 2022

La configurazione ‌iMac‌ da 21,5 pollici uscita da listino Apple includeva un processore Intel Core i5 dual-core da 2,3 GHz di settima generazione, 8 GB di RAM, un SSD da 256 GB e scheda grafica Intel Iris Plus Graphics 640. Attualmente, la gamma ‌iMac parte con iMac da 24 pollici, arrivato sul mercato lo scorso aprile con un design rinnovato, un processore M1 e prezzi a partire da 1499 euro. Per chi vuole un iMac più grande la scelta è solo per l’iMac da 27 pollici, aggiornato lo scorso anno, con processori Intel Core di decima generazione e prezzi a partire da 2.049 euro.

Anche per questo iMac da 27 pollici, tuttavia, sarebbe sempre più vicino il definitivo pensionamento a favore di un nuovo modello con processori Apple. Stando a quanto affermato da un noto leaker, ma come facilmente ipotizzabile, la società di Cupertino starebbe lavorando ad un nuovo iMac “Pro” con display mini-LED da 27 pollici con tecnologia ProMotion a 120Hz e processori M1 Pro e M1 Max, gli stessi utilizzati sui nuovi MacBook Pro.

A differenza dell’‌iMac‌ M1 da 24 pollici, secondo il leaker, il nuovo “‌iMac‌ Pro” dovrebbe un design simile ma con cornici ulteriormente ridotte e di colore scuro. Apple, inoltre, avrebbe anche testato l’integrazione del Face ID anche se questa caratteristica non sarebbe ancora confermata. Per quanto riguarda l’hardware, si partirebbe da 16 GB di memoria RAM e 512 GB di spazio di archiviazione.