windows-11-utente-mostra-come-utilizzare-play-store-google-ecco-come

Il nuovo gioiello di casa Microsoft è tra noi, il 5 Ottobre infatti l’azienda di software ha avviato il rilascio del nuovo sistema operativo per tutti i sistemi ritenuti compatibili, ebbene l’evidenza è stata fin dalla presentazione che si trattasse di un gioiello decisamente molto costoso, al limite del prezioso, non accessibile a tutti, enorme è stata la fascia di utenti esclusa infatti dall’aggiornamento, filosofia che a quanto pare non è cambiata, infatti l’azienda di Bill Gates ha aumentato il rilascio del nuovo OS, ma solo per dispositivi compatibili, dal momento che ad oggi, solo 5% delle macchine ritenute adeguate lo ha scaricato.

 

Un dato decisamente sotto tono

Microsoft aveva previsto una distribuzione dilazionata, fin da subito non ha reso il download possibile per chiunque, ciò non toglie che il risultato è stato decisamente sotto le righe, dal momento che pochissimi utenti hanno scelto di installare il nuovo OS, per motivi ovviamente legati all’ottimizzazione del software stesso, che non riesce a spremere a dovere le prestazioni dalle macchine su cui gira e soffre ancora di alcuni bug.

Microsoft ha dunque deciso di aumentare la distribuzione del nuovo sistema, in modo forse da permettere a questa percentuale di crescere, senza però rivolgere minimamente lo sguardo a coloro che invece sono rimasti tagliati fuori, l’azienda di Redmond infatti non sembra minimamente intenzionata a rivedere gli stringenti requisiti dal lato CPU che hanno di fatto annientato la maggioranza degli utenti lasciandoli a bocca asciutta e decisamente amareggiati recando loro del malcontento e forse anche un danno a Microsoft stessa.