ferrari tesla

Non ci sono molte persone al mondo che possiedono sia una Tesla Model S Plaid che una Ferrari SF90 Stradale.

Brooks Weisblat di DragTimes è uno di questi, e la supercar ibrida plug-in italiana è l’ultima aggiunta al suo garage. Ha gia’ guidato la SF90 Stradale in modalità EV, che eroga ben 162 kW (217 CV) di potenza da tre motori elettrici.

Ma se volessimo fare un confronto tra supercar, chi pensate possa vincere? L’italiana da 1.000 CV di Maranello o la migliore di Palo Alto, la Tesla Model S Plaid da 1.020 CV?

Diamo un’occhiata alle specifiche delle auto

La Ferrari SF90 Stradale ha un complesso propulsore costituito da un motore V8 biturbo da 4,0 litri montato a metà che produce da solo 780 CV (769 CV), assistito da tre motori elettrici con una potenza totale di 162 kW (217 CV). Due di questi sono posizionati sull’asse anteriore per la trazione integrale, mentre il terzo è posizionato tra il motore termico e il cambio a doppia frizione a 8 velocità sull’asse posteriore.

In totale, la SF90 eroga 986 CV a 8.000 giri/min arrivando ad un totale di 800 Nm di coppia a 6.000 giri/min. Da ferma, la supercar elettrica può fare da 0-100 in poco più di 2 secondi, rendendolo un degno avversario per la Tesla Model S Plaid, che offre un’accelerazione simile.

Anche se sembrano molto simili sulla carta, dovremmo notare che la Ferrari è più leggera di 582 kg rispetto alla Tesla, un enorme vantaggio nelle gare di resistenza. Nonostante questo, il trimotore Tesla ha il vantaggio di fornire una coppia istantanea: tutti i 1.422 Nm. Il dominio della striscia di trascinamento della Model S Plaid continuerà o la SF90 Stradale prendera’ il sopravvento?