benzina-previsti-ancora-aumenti-salati-prezzi-carburanti

Non c’è soltanto il caso delle bollette di luce e gas ad agitare e rivoluzionare le spese quotidiane di milioni di italiani. Nel corso di questo mese di Ottobre una nuova ed amara novità è arrivata anche dall’impennata del costo dei carburanti. Le stazioni di servizi con diesel e benzina mostrano agli automobilisti prezzi record, che non si vedevano dal lontano 2014.

 

Benzina e diesel, costi e picchi record nel mese di Ottobre

La soglia della benzina, aggiornata a qualche giorno fa, era di 1,739 euro nelle stazioni di servizio che offrono il servizio di self service. Per il servito, invece, il prezzo in molti casi sfonda la quota di 1,80 euro al litro.

Lo stesso scenario della benzina è valido anche per il diesel. In media il gasolio ha un prezzo di 1,588 euro al litro in Italia. Nell’ultima settimana, però, molti distributori hanno venduto il diesel alla cifra davvero record di 1,60 euro a litro.

Le brutte notizie arrivano anche per automobilisti che si servono di altri carburanti low cost. Ad esempio, per il gas GPL, storicamente il carburante con il miglior rapporto qualità/prezzo, è necessario spendere ben 0,80 centesimi al litro. Situazione speculare anche per il metano che vanta una tariffa di ben 1,50 euro al litro.

Le associazioni dei consumatori hanno deciso di impegnarsi in prima persona per cercare di trovare soluzioni per un rincaro dei carburanti che punisce sia le imprese che i singoli cittadini. Ad ora però non sono previsti impegni formali del Governo, così come già disposti per gli aumenti delle forniture energetiche domestiche.